Estratto di Vaniglia! Finalmente!


e basta con le fialette!

Da quant’è che mi dico di comprare la vaniglia bourbon? Effettivamente rilascia un profumo fuori da qualunque aspettativa, soprattutto quando si è abituati a vanillina (“X” croce sopra) e o altri aromi alla vaniglia. Beh grazie a Martina ho scovato dove comprare a buon prezzo dell’ottima vaniglia in baccelli! Visto quanto la fanno pagare al supermercato, con piacere faccio il nome del venditore su ebay, la Madavanilla, per la professionalità e la velocità della spedizione!

Ben 34 baccelli, 100g di vaniglia profumosa (accettate i miei neologismi) e profumata! Quando Raro me l’ha portata continuava a sniffare dalla bustina (in senso buono!!) e poi ho iniziato io!!! :)))

Li sto conservando così come me le hanno inviate:in credenza nel sacchetto a chiusura salvafreschezza, a sua volta dentro la busta di carta gialla rinforzata delle poste,così è anche riparata dalla luce.

Con questo tesoro quindi anche io come Martina e come Paoletta di Anice e cannella, e tantissimi altri, ormai, ho preparato l’estratto! Fra 3 mesi vi dirò com’è…riuscirò ad aspettare tanto???

Vediamo cosa serve per ca 400 ml:

100g acqua
100g zucchero semolato
170g alcool a 95°
13 baccelli di vaniglia bourbon

Portare ad ebollizione l’acqua con lo zucchero, e far andare per circa 4 minuti, fino a che si sarà sciolto lo zucchero. E far freddare (ops! ho saltato questo passaggio :D).

Nel frattempo tagliare a metà o a 1/3 (a seconda se fate il mio quantitativo o inferiore: la vaniglia dovrà rimanere immersa), poi incidete il baccello longitudinalmente e con il dorso della lama prelevate i semini…che profumo!!

a questo punto metteteli nella bottiglietta che avete scelto (con chiusura ermetica, o come me quella di un “vecchio” liquore), compreso il baccello privo dei semi; aggiungere l’alcool, lo sciroppo, tappare e scuotere.

Bisognerà agitare la bottiglietta ogni giorno per circa 15 giorni (per me non è assolutamente un problema, sono sempre lì a curiosare), poi basterà farlo ogni tanto. Conservare in un posto buio e non utilizzare prima dei 3-6 mesi (come farò a resistere!!!). Come usarlo? Circa un cucchiaino su una crema con  500ml di latte, per aromatizzare torte, biscotti e quel che vogliate!

E insieme all’aroma agli agrumi ora avrete anche quello alla vaniglia!

Sopra vedete l’estratto appena preparato, qui sotto com’è dopo qualche giorno, si sta scurendo per via degli oli essenziali rilasciati dalla vaniglia!

 

Un respiro profondo e….
Mantenete la calma
[abbiate pazienza]
e non usate la vanillina!!!!

About these ads

36 thoughts on “Estratto di Vaniglia! Finalmente!

  1. Pingback: Torta pirati con cupckes abbinati! | Un'altra fetta di torta

  2. Pingback: Torta Barbapapà, la numero 1! | Un'altra fetta di torta

  3. Pingback: La crema pasticciera #2 “la corposa” (con panna, senza glutine) | Un'altra fetta di torta

  4. Pingback: Tartellette di frolla con ribes e pinoli | Un'altra fetta di torta

  5. Pingback: Un Fior fiore di panna cotta al cioccolato bianco | Un'altra fetta di torta!

  6. Pingback: London Cheesecake “contaminato” (cotto) | Un'altra fetta di torta!

  7. Pingback: La crema pasticcera in 5 minuti (Doretta e Montersino) | Un'altra fetta di torta!

  8. Pingback: RainBOW cake: torta arcobaleno con fiocco | Un'altra fetta di torta!

  9. Pingback: Crostata pere, crema e ganache al cioccolato | Un'altra fetta di torta!

  10. Pingback: Cake al cioccolato di albumi con vaniglia, yogurt di albicocca. | Un'altra fetta di torta!

  11. Pingback: La pasta matta di Paola Lazzari | Un'altra fetta di torta!

  12. Pingback: Ciambellone allo yogurt alla nocciola…decorato per il 93° di nonna! | Un'altra fetta di torta!

  13. Pingback: Torta con sipario teatrale e mezzepunte « Un'altra fetta di torta!

  14. Pingback: Torta di Laurea con coccarda brasiliana e farfalle per Noemi « Un'altra fetta di torta!

  15. Pingback: Panettone di Leonardo di Carlo con uvetta e cioccolato! « Un'altra fetta di torta!

  16. le stecche le avevo messe comprensive di semini, ma ben tagliuzzate. Anche io l’ho iniziato ad usare dopo 6 mesi, ma senza filtrare i semini, che mi piace si vedano..

    Le bacche le ho congelate sottovuoto e sono perfette..
    Poi spesso metto l’esterno della bacca nello zucchero, che magari rendo a velo e me lo profuma moltissimo..

    Alla fine – quando sono ben secche le metto dentro a qualche preparato (ieri sera nel torrone…) e infine le butto perché unte, sporche e sfibrate, ma.. ma profumano ancora!!!!!

    vado a mettere un paio di foto del torrone.. ciao Lallina
    smack

  17. La vaniglia rilascia comunque i suoi fantastici aromi, ma se ti va (e non lo dico per saccenteria, ma solo, se vuoi, per lasciarti un elemento in più), prova a dare un’occhiata a come l’ho fatto.. sembra che l’alcol debba essere meno aggressivo per rilasciare gli aromi giusti:

    http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=144236&page=3&p=4419353#post4419353

    l’ho preso da qui:

    http://www.cilieginasullatorta.it/2009/08/estratto-di-vaniglia-homemade.html

    e il giusto procedimento è stato confermato anche dal grande Bressa:

    http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2012/09/10/le-ricette-scientifiche-lestratto-di-vaniglia/

    Sono riuscita ad aspettare 6 mesi per usarlo, ma aspetto l’anno per filtrarlo..
    ciao, un bacione

    • Linduzza! Li ho visti anche io, e ora sto raccogliendo qualche stecca senza i semi proprio per fare quelli indicati nei link, anche per sentire la differenza! Ho visto anche che alcune bacche le hai congelate! Sono rimaste intatte?
      Io a piccole dosi l’ho usato già, ma ancora non ho travasato il tutto, ho filtrato giusto il cucchiaino che mi è servito volta per volta!
      Baci a te! :*

  18. Pingback: Panettone di Leonardo di Carlo senza canditi! « Un'altra fetta di torta!

  19. Pingback: Tortina decorata con arancia e ricotta « Un'altra fetta di torta!

  20. Pingback: Scrigni alle mandorle « Piccole cookine crescono – il blog di Rara

  21. No Laura, l’ho appena scritto di là: ho aspettato 30gg e lo rabbocco quando uso della vaniglia, uso i semini e le bacche vuote le taglio in due e le aggiungo. Poi ogni tanto aggiungo un pò di vodka a occhio. Quando lo uso lo sbatto bene e via … Io però l’ho fatto senza zucchero e con la vodka. La ricetta è di A.Continisio.

  22. Anche io l’ho rabboccato e quando uso i semi, la bacca la metto nella bottiglietta…Addirittura l’ho rabboccato con il rum da dolci…Brava Laura!!! Ti è piaciuto???? Spero di sì! Ti metto tra le mie ricette fatte da voi.

  23. Hai fatto bene a farlo. Io l’ho fatto lo scorso anno e adesso lo “allungo” sempre con le bacche di cui uso i semini e poco alcool, diciamo una sorta di rabbocco. E’ buonissimo: profumato e saporito.

Sarò felice di leggere cosa ne pensi, risponderò appena potrò!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...