Polenta al sugo di salsiccia di Pitigliano!!!


Eh sì, ormai questo sugo alla salsiccia con obbligo di scarpetta è d’obbligo, appunto, quando andiamo a Pitigliano, le salsicce sono squisite, il camino acceso lo richiede e quindi, accettando il suo invito, in questa domenica di relax del we toscano è stato il vestito per la nostra polenta!!!! Che dite, Vi ispira?

Abbiamo usato la polenta istantanea 😉 e poi diciamola tutta su, la polenta se il sugo non è buono, ma che polenta è!!!! 🙂

Era davvero “speciale” come avrebbe detto nonno Sandro :-*

Questo slideshow richiede JavaScript.

Advertisements

Sugo alla salsiccia: obbligo di SCARPETTA!!


Ciao!!!
Oggi vi propongo un sugo semplicissimo da preparare ma davvero gustoso, di quelli che finita la pasta è il piatto stesso che ti guarda e ti chiede di fare la SCARPETTA e che non lo vogliamo accontentare? certo che sìììììììììììììììì!
L’ultima volta che l’ho preparato ero al paese dei miei nonni, Pitigliano, e quindi la salsiccia era quella “vera”!!!! Che sa di salsiccia!!


Ingredienti x 2 persone affamate o per 3/4 normali

400g di polpa di pomodoro
1 salsiccia fresca
1/2 cipolla
peperoncino
olio
rosmarino, meglio se fresco (e appena racccolto in campagna )
sale, poco che la salsiccia già è saporita
vino

Preparare un soffritto con olio, cipolla tritata, peperoncino e rosmarino (sentirete già da ora un profumino!!) e quando si colora la cipolla aggiungete una salsiccia sbriciolata e lasciate cuocere, aggiungere anche un po’ di vino e far sfumare per far cuocere anche bene la salsiccia

aggiungete ora la polpa e salate.

Dopo circa 15 minuti il sugo è pronto…


…per condire la pasta, meglio se corta, accompagnata da un buon bicchiere di vino bianco – nel mio caso Ildebrando, uno dei vini bianci prodotti a Pitigliano


e come promesso, signore e signori… la SCARPETTA implorata dal piatto ormai vuoto!!

Chi ci ha ospitati: