Storia di un minestrone trasformato in Ribollita gratinata profumata al rosmarino!


perchè tutti meritano una seconda possibilità…

A casa mia si mangia spessissimo il minestrone, a volte abbiamo tempo di farlo a partire dalle verdure fresche, ma alte volte sfruttiamo le comodità dei tempi moderni…della pentola a pressione e del reparto freezer del supermercato! Ahi ahi ahi sacrilegio!

Così un giorno a pranzo, ritrovandomi a mangiare da sola un po’ del minestrone del giorno prima ho ripensato a come rendere un po’ più appetibile quella pietanza… e tadàààà….bacchetta magica e…ecco che mi è venuta in mente la ribollita! Se non erro tra l’altro era un piatto di recupero rinforzato da pane raffermo mangiato e ri-bollito l’indomani, un vero piatto povero: verdure e legumi dell’orto e pane secco! Praticamente una Cenerentola!

Così ho voluto rispolverare parte della tradizione toscana che sto sentendo sempre più mia e quindi italiana in generale, ma quella spolverata di formaggio grattato io l’ho voluto far gratinare sotto il grill con un buon profumo di rosmarino per rendere il piatto ancora più gustoso e sfizioso:  ci sono riuscita!

ribollita (9)

Per un piatto:

150g di minestrone già cotto (che abbia fagioli e verza)
100g ca di pane sciapo raffermo
basilico, rosmarino, pepe
olio extra vergine toscano (sarebbe l’ideale)
parmigiano grattato

Ho rimesso sul fuoco il minestrone per ri-bollirlo, ho aggiunto altro basilico e rosmarino(che bontà!!), sale, pepe e il pane secco a pezzetti che piano piano si è ammorbidito asciugando il brodo presente. Ho spento il fuoco proprio quando riuscivo a vedere il fondo spostando il composto, ormai morbido e non brodoso; Ho portato tutto in una terrina di terracotta con il parmigiano e il filo d’olio evo, ho messo in forno sotto al grill fino a far gratinare il tutto 😛

ribollita (10) Spero vi piacciaribollita (8)

Con questa ricetta partecipo al contest di Sale e Coccole

e alla raccolta di Cucchiaio e Pentolone

la nuova raccolta

e alla raccolta

Annunci

Weekend in Val d’Orcia #2 e i nostri 6 anni :)


Eccomi qui a continuare il mio-nostro racconto! Avevo iniziato l’indomani dal racconto del primo giorno, ma non mi ha salvato la bozza e così ho ritardato… Durante queste giornate abbiamo anche festeggiato il nostro 6° anno insieme 🙂 E’ stata una giornata davvero straordinaria! Mi rendo conto di essere ripetitiva, monotona e retorica, ma che ci posso fare? sono stati giorni memorabili con il mio Amore!

Tra il capodanno e la nostra partenza non ho avuto molto tempo, ma ci tenevo a preparare una tortina da portare al mio Raro per festeggiare insieme! Così eccola qui, minimalista ma non ho avuto molto tempo! Forse può sembrare un simbolo particolare, in realtà è un cuore con dei ghirigori che ho fatto per usare la cricut, regalo dell’Amore mio, e intorno ce ne sono sei piccolini, uno per ogni anno insieme 🙂 bagna di limoncello e ripiena con panna e Nutella…

torta 6 anni

il secondo giorno è stato all’insegna del RELAX, non quello con la sola R maiuscola, ma tutte le lettere: grazie alle terme sensoriali di Chianciano! Che esperienza! non c’eravamo mai stati ed è stato memorabile, senz’altro da replicare!

Ci sono 4 percorsi diversi indicati per 4 diverse necessità: rilassante, energizzante, depurativo e equilibrante! Un po’ per la nostra curiosità, un po’ perchè saremmo stati adatti a tutti i percorsi tra ansia, stress, insonnia, alimentazione sballata ecc abbiamo fatto tutte le sezioni, dalle passeggiate sul fiume, alle docce di aromaterapia, la cromoterapia e musicoterapia in vasca, saune di ogni tipo, idromassaggi all’aperto, al chiuso, le cascate, i fanghi (mi sono addirittura addormentata, direi che hanno funzionato!!)! Ci siamo davvero rilassati è stato straordinario, non finirò di dirlo perchè mi e ci è rimasto un ricordo davvero speciale e unico per questo nostro sesto compleanno!

Quel giorno e l’indomani ci hanno ospitato di nuovo Montepulciano e Pienza, l’osteria l’Acquacheta con una fiorentina da brividi, 1,5 kg serviti dall’oste, tagliata li per lì sotto i nostri occhi e vicino alle nostre orecchie! Fortunatissimi a trovare posto senza prenotazione! A Montepulciano infatti si sa che senza prenotazione quell’osteria è inavvicinabile e impensabile!

DSC_3425E invece colti dalla fortuna della prima sera, abbiamo prenotato per il giorno dopo per gustarci la Fiorentina che ci faceva la corte la prima volta, ma che non pronti per mangiare alle 19.30 non abbiamo ordinato!

DSC_3418 DSC_3420

Che dire poi del pecorino fuso con le pere fresche, pasta con pecorini e pepe, e l’atmosfera in toto, compresa la coppia conosciuta condividendone il tavolo, simpatica, locale, appassionata della vita, giovanissima e innamorata da oltre 20 anni, insomma non potevamo capitare meglio! Ma concludere con la ricotta fresca con castagne e cioccolato è stato il colpo di grazia e di piacere della serata! Meno male che la macchina era in fondo al paese così abbiamo potuto alleggerire la nostra “brillosità” 😀

DSC_3424

E poi passeggiare tra i “quadri” toscani, quelli con le stradine bianche con i cipressi lungo i bordi, filari infiniti di vigne, ulivi

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ancora Auguri Amore e grazie per questi giorni NOSTRI!