Al pubblico di Cuochi e fiamme… 2°pt


Mamma mia ieri che giornata  intensa è stata! Principalmente a livello di testa…che mi faceva un male!  Non ho dormito granchè bene e soprattutto pochino, forse anche x l’emozione di andare da cuochi e fiamme, come già avevo anticipato qui!

Cmq finchè aspettavamo che ci chiamassero abbiamo visto Giorgio Tirabassi (un grande secondo me) e Debora Villa (la moglie di Carlo conforti in Benvenuti a tavola) forse erano lì proprio per girare Benvenuti a tavola? chissà! e poi c’era anche la iena Paolo Calabresi!
Appena entrati nello studio Raro mi fa:”Speriamo non ci mettano lì davanti-indicando il tavolino proprio al lato sx della giuria)” e indovinate? Per la prima delle puntate girate ci hanno fatto sedere proprio lì!!!! Ma devo dire che si vedeva benissimo!!
Nel complesso è stata una bella esperienza, cosa piuttosto organizzata e preparata-anche per gli sfidanti che in qualche modo… sanno già quali ricette proporre…. dove sono gli ingredienti… e i piatti…. ecc, proprio come mi aveva fatto intendere Cle;

Per la giuria, vabè sono di parte, adoro Riccardo Rossi e non è stato affatto difficile ridere alle sue battute, anzi! Chiara Maci è un vatusso!! Magra ma sempre un vatusso, forse un po’ più vip insieme a Rugiati, a cui ho mi sono avvicinata per salutarlo e devo ammettere che non è che sia stato così… diciamo… ben disposto “col suo pubblico”-ma vabè, andava di corsa x prendere il treno? Fatto sta che un po’ mi è dispiaciuto! E poi che dire di Fiammetta Fadda, un portento, una professionalità unica, assaggiava i piatti e regnava il silenzio in studio e noi tutti pendevamo dalle sue labbra!
Erano le puntate 24 e 25 mi sembra, quindi per metà novembre le manderanno in onda! 

Niente foto, all’interno dello studio non si poteva 😉

Magari la prossima volta invece che per il pubblico farò un’altra domanda…. anzi faremo…:D

Annunci

Al pubblico di Cuochi e fiamme… 1°pt


Ah come sono emozionata!!!

A giugno abbiamo fatto la richiesta per e-mail per partecipare come pubblico alla trasmissione durante le registrazioni a Roma. Non abbiamo saputo nulla per mesi quando a fine agosto….ho ricevuto una telefonata mentre stavamo in barca per il pescaturismo (:D), pensavo fosse la scuola che avevo contattato per il tirocinio, quando invece richiamando il numero al posto del nome della scuola, sicura al 99% che fosse lei, ho sentito dall’altra parte della cornetta un “Cuochi e fiamme buonasera”: ho spalancato gli occhi avvicinandomi a Raro senza riuscire a fargli capire nulla bisbigliando “cuochi e fiamme, sono quelli di cuochi e fiamme”, una receptionist mi stava contattando per sapere la mia disponibilità e che mi avrebbero comunque richiamato. Poi di nuovo il silenzio per un mese quando hanno contattato Raro proprio l’altro giorno e quindi…

domani, giovedi 27, io e Raro andremo ad assistere alla registrazione di una delle nuove puntate di Cuochi e fiamme, il programma cult di cucina di La7, condotto da Simone Rugiati e accompagnato dalla simpatica giuria della foodblogger Chiara Maci, l’attore romano Riccardo Rossi e la critica enogastronomica Fiammetta Fadda.

Sono proprio curiosa di vedere l’atmosfera del set, le risate e le battute fuori onda 😀 Abbiamo già avuto modo di apprezzare Riccardo Rossi in un suo spettacolo e ci sono stati diversi momenti da occhi lucidi, sia di commozione che di grandi risate, di quelle “con le lacrime”.

E poi chissà, magari ci serve per vedere come è strutturato effettivamente il programma e il suo “dietro le quinte” per poter partecipare un giorno come sfidanti! uhhhhhhhh!

Nuovo look del blog! Vi piace?


Allora? Vi piace il nuovo look che ho dato al blog?

Beh, in fondo è femmina, come me, per lo meno per derivazione, ma in questo non come me 🙂

Ogni tanto noi donne abbiamo bisogno di darci un nuovo tono, perchè no, magari con una messa in piega, un passaggio dal parrucchiere,

una manicure, così ho voluto dare una passata di smalto e una spruzzata di lacca anche al mio blogghino, che in fondo è un po’ come se fosse un mio specchio, no? O forse come una glassa a specchio Voi che mi leggete attraverso i miei post, ormai quasi tutti di cucina, mi vedete riflessa nelle parole che scrivo!

Ebbene, in questo nuovo periodo della mia vita, dove il verbo “crescere” pare vada per la maggiore insieme ad “esplorare” i nuovi terreni da battere, ho sentito il bisogno di fare un po’ di cambiamenti, e tagliare un po’ di rami secchi levando alcuni interventi davvero molto vecchi, che non sentivo mi appartenessero più…

Allora buona lettura per i prossimi interventi!!! Aspetto di sapere cosa ne pensate!

Una domenica al Villaggio Capalbio…


Certo non è proprio dietro l’angolo, ma non posso non dire di aver trascorso una giornata splendida tra cultori di buon cibo e buon vino, insieme al mio Amore e con un piacevolissimo sole abbronzante 🙂

Un bel villaggio toscano, ottimo resort estivo verdeggiante e fiorito ci ha accolti per questa domenica tra le bollicine della cantina di Anteo e le prelibatezze (soprattutto aperitivo e dessert per i miei gusti) del ristorante! Persone nuove e interessanti hanno assistito all’apertura del Cruasé con noi, con la sciabola! Mai avevo visto dal vivo questa dimostrazione di abilità, precisione e adrenalina! Noi la chiamiamo sciabolata, i francesi Sabrage. Il

Devo dire che le bollicine, poi quelle aromatiche, danno un bel gusto a far brillare un po’ la giornata…che diventa brilla e brillante…o sono io a diventarlo?!?! :)))

E poi dopo una sana chiacchierata su svariati argomenti…una bella assolata in piscina..prima del nostro rientro a Pitigliano…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Frisa/frisella con pesto fresco, pomodorini e rucola


Magari mangiata in riva al mare, sotto un chioschetto accompagnata da una bella bibita fresca, come quest’estate in salento! Eh sì, mi era proprio venuta voglia dei sapori mediterranei, salentini! La classica forse neanche prevede il basilico, ma per me basilico significa estate, ma purtroppo non ne avevo più, quindi ho optato per:

Frise
pomodorini
rucola
origano “vero” del Salento
basilico PESTO preparato il giorno prima per la pasta :-P, scusate ma quello comprato proprio Non SO mangiarlo! e quindi l’ho messo alla base della frisa! Slurp!

Mentre mordevo la mia frisella spruzzata con un po’ di acqua e aceto, ricoperta di pesto e pomodorini già conditi con olio buono toscano, sale e origano non facevo che dirmi quanto fosse buono il mio pranzo fresco! 😀

che ve ne pare? a me è piaciuto tantissimo!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pasta Fredda di Raro


Questa è la pasta che spesso era oggetto dei pranzi al sacco rareschi! Qui ovviamente non è al sacco,ma a casa e con tanto di vino Frascati doc ad accompagnare il piatto! Ci sta davvero bene non solo x me, semiprofana,ma anche a detta del mio Raro sommelier!

image

350g pasta corta
2 zucchine
10 pomodorini
basilico
sale, pepe, origano
2 uova
parmigiano
formaggio (dalla caciotta alla mozzarella)

zucchine tagliate a dadini messe a cuocere conto filo d’olio,aglio e peperoncino mentre cuoce la pasta. Intanto tagliare i pomodorini,circa 10, e condirli con olio,sale,pepe e basilico a volontà! Ah un pochino con l’origano anche nelle zucchine! Cuocere due uova strapazzate e unirle ai pomodorini conditi! Far freddare un po’ le zucchine e unirle al condimento insieme alla pasta già salata e cotta al dente! Filo d’olio,aggiustatina di sale e via!

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pan brioche creativo con i Tubi per pane da party


Finalmente sono riuscita ad utilizzare gli stampi tubolari x Pane da Party della Birkmann, a forma di stella. cuore e fiore che mi hanno regalato mia sorella e mio cognato per il compleanno. Ma ci pensate!!?! Li avevo da 1 mese e ancora non avevo avuto modo di utilizzarli! 😀 😀 Così cercando un po’ in giro ho scoperto che l’impasto ideale sarebbe stato quello del pan brioche o del pancarrè e vista la festa del 1° Maggio ho preferito fare qualcosa di più festoso, cioè il pan brioche (panettone gastronomico, stessa ricetta). Carini vero? Adattissimi per buffet e finger food!

Per questi stampi infatti serve un impasto piuttosto grasso, ma proverò anche con uno più “semplice”, un pane più classico, o pizza, vedremo!
Serve circa 1 kg di impasto, da dividere poi in tre parti più o meno uguali, magari da metter un po’ meno nella stella!

Ho usato la ricetta di Stexy, ma con la pm, come suggerito da Serafina:

210 gr. Pm
2 uova
170 gr farina manitoba
200 gr farina 0 per pizza
1 cucchiaiata di Farina 00
120 gr latte
40g di parmigiano
4 cucchiaini di zucchero
6gr sale
110g burro appena ammorbidito

Nel Ken, con la frusta K, ho sciolto la pm in circa metà del latte tiepido, ho aggiunto le 2 uova e lo zucchero. Poi ho iniziato a incorporare le farine, un po’ alla volta, il sale, il latte restando mano a mano alternandolo alla farina. Infine, in 3 volte, ribaltando ogni volta, il burro ammorbidito, NON FUSO, NON TROPPO MORBIDO, solo a burro incorporato mettere il gancio e aggiungere il parmigiano.Impastare e allisciare l’impasto con le mani e far lievitare fino al raddoppio (circa 4h con una pm bella pimpante) coperto con la pellicola.

I granuli che si vedono sono di parmigiano, Don’t Panic! 🙂 A raddoppio avvenuto sgonfiare l’impasto e dividerlo in 3 parti, di cui una per la stella un po’ inferiore e inserire la pasta negli stampi e far lievitare fino al raddoppio (circa 2-3h). Tenerli in verticale durante la lievitazione e coprirli con pellicola, attenzione che per la spinta potrebbero cadere 😀

e infornare in verticale in forno statico a 180°C per 20 minuti, e a 170°C ventilato per 10 minuti. Far freddare negli stampi e sfilare 🙂

E aiutarsi anche con lo stampo stesso per tagliare le fettine 🙂

non è adorabile?

e qui farciti per l’antipastino del 1° Maggio, con insalata, tonno e pomodori e fave e pecorino, da buoni romani! 🙂