Biscottini di Pasqua decorati con ghiaccia reale: Easter cookies!


E salva le foto, e cambia le foto, e firma le foto e ricordati di fare le foto! Beh da come vi sarete accorti in questo periodo il mio blogghino è un po’ in secondo piano, ho iniziato a scrivere tanti post ma poi qualcosa è sempre sopraggiunta mentre lo facevo che ho dovuto interrompere!
Cmq Pasqua si avvicina e sto preparando già qualche colomba di prova e per le richieste avute, così come anche dei biscottini in tema pasquale con coniglietti, uova decorate pulcini e così via

biscottini pasqua easter cookies (2)

mi è arrivato un carico di taglia biscotti nuovi che no nvedo l’ora di usare!!! intanto eccone qualcuno 🙂

DSC_8220

Biscotti

Per decorare ho usato la ghiaccia reale:

albumi (pastorizzati) lasciati riposare un giorno
zucchero a velo setacciato: 6 volte il peso degli albumi
2-3 gocce di limone
colorante in gel concentrato (o in polvere)

si mescola no 2/3 di zav setacciato con gli albumi e il limone con la forchetta, poi si unisce il restante zucchero e si monta con la frusta K per 10-13 minuti alla velocità minima. Per fare questi biscotti ho aggiunto pochissie gocce di acqua e il colroante il gel concentrato per ottenere una consistenza facile da poter gestire con il conetto di carta forno e punta 0 e 1 della PME.
la ghiaccia che mi serviva colorata l’ho colorata dopo averla montata, dividendola in ciotoline in base al nuemro di colori.
La conservo a t.a. in vetro, con pellicola a contatto e un panno umido sopra a contatto con la pellicolam se invece la tenete in frigo usatela dop oaverla lasciata a t.a. per 15 minuti.

biscottini pasqua easter cookies (3)

DSC_8235

DSC_8237

DSC_8236

DSC_8234

non sapevo quale foto scegliere

biscottini pasqua easter cookies (1)

ma mi mettono allegria!

biscottini easter cookies

Alla prossima!

DSC_8222

Ricetta biscotti da decorare bianchi e al cacao


E’ la “end-all” per Lilaloa, una dolcissima mamma creativa che ha trovato la ricetta per lei “finale”, appunto, per i suoi biscotti decorati con la ghiaccia reale. Non mi ricordo da chi l’ho vista prima, se da Lilaloa stessa o se da Sarachan e il suo Bloggoloso. La sto usando anche io e mi trovo molto bene!

biscotti cookies dottore medicina serena

la ricetta è semplicissima, non ho neanche il passo passo ma potrete vederlo nei due link di sopra!

225 gr di burro
75 gr di crisco (oppure margarina o altro burro)
300 gr di zucchero
2 uova
1 cucchiaino di aroma di vaniglia
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino scarso di lievito (spesso lo ometto)
75 gr di cacao amaro in polvere (o altrettanta farina 00 per farli bianchi)
470 gr di farina (o 400 gr se fate riposare il composto)

Mescolare burro, crisco e zucchero a crema con la foglia, aggiungere le uova una alla volta e la vaniglia. Quando il composto è ben amalgamato, aggiungete le polveri con la farina* setacciate e il sale  un po’ per volta e unite al resto. Impastate brevemente.
*Se avete tempo e potete far riposare il composto in frigo e quindi infornare i biscotti successivamente, LilaLoa consiglia di usare solo 400 gr di farina, anche se il composto sembra troppo morbido, dopo il riposo sarà della consistenza giusta, altrimenti tutti e 470g.

Stendere a circa 4 mm di spessore, tagliare i biscotti della forma desiderata ed infornarli a 190°C a forno statico per 7 minuti; quindi fateli raffreddare su una gratella e decorate!

Qui alcuni esempi di cui metterò i relativi post:

Biscottini decorati appendi albero. Natale 2013

biscottini cookies natale ghiaccia lilaloa

Valigetta del pronto soccorso 🙂

DSC_6809

Biscotti di Halloween

cena halloween 2012

Fragole…in biscotto (senza tagliabiscotti)


Queste sono le fragole in biscotto usate per decorare la mia  Torta fragoline per i miei 25 anni!
torta fragoline 25°
Ricetta base: biscottini rusticideliziosi, non avendo il tagliabiscotti a forma di fragola, ho disegnato una fragola su un vassoio delle torte che poi ho ritagliato per usarlo come formina per ricavare con un coltello liscio, senza seghetto, la forma che volevo,  detto fatto!

Ghiaccia reale preparata con la proporzione albumi:zav di 1:6 cioè 6 volte lo zucchero rispetto all’albume, poche gocce di limone (io sono partita da 1 albume solo pesato)
colorata poi con colorante rosso e verde in polvere.

Si monta con la planetaria e la frusta a filo (o il frullino) l’albume con lo zav fino a tripilcare di volume, fino ad essere bella lucida, morbida ma consistente!

Prima ho creato un bordino al biscotto con la glassa più soda, e ho colorato l’interno con la glassa appena diluita con acqua.

fragole in biscotto colalgeHo messo poi in bicchieri di plastica un po ‘di glassa, ho aggiunto il colorante in polvere fino a renderlo omogeneo e acceso. Ho preparato un cartoccetto di carta forno, tagliato sulla punta e ho bordato il biscotto per avere un contenimento.
L’interno invece l’ho colorato con la stessa glassa, ma leggermente diluita per averla liscia e coprente e spandibile con un cucchiaino o uno stuzzicadenti.
I puntini delle fragole li ho fatti con uno stuzzicadenti appena sporcato nella glassa bianca e poi appoggiato sull’interno della fragola! Idem per il ciuffetto verde.

Non toccateli prima di 5h! è sufficiente quindi farli il giorno prima per l’indomani! Attenzione a diluire la glassa, più acqua c’è più impiegano ad asciugare!

fragole in biscotto.JPG

Tra Pasqua e Pasquetta chi più ne ha più ne metta!


Beh sì, devo dire che ogni volta che i miei partono cerco di recuperare un po’ di inviti arretrati e di sbizzarrirmi, anche cucinando con il mio Raro! Che bello cucinare in due per noi o per i nostri amici, soprattutto quando ci si può divertire con le cocottine monoporzioni e fingerfood ricevute al compleanno 😀

Come ci siamo sbizzarriti? Così, diciamo sarà un ordine di “portata” dal buffet di antipasti al buffet di dolci 🙂 anche se non è stato mangiato tutto nello stesso giorno, ma può dare qualche spunto per menù 🙂

 esplosivi di zucchine

da un’idea di Ann@ccì, che dire, diede questo nome perchè se ne mangerebbero tanti fino a scoppiare, di quelli che “uno tira l’altro”, aggiungerò la ricetta!

crostatine multicolor

da un’idea di Chiaretta60, versatilissime e di grande effetto!

“Paminnetti”
con salsiccia e stracchino da un’idea di Valerietta

“colazione di Pasqua e Pasquetta”
in versione serale 🙂 con focaccia al formaggio, uovo sodo e corallina 🙂

Treccia pasqualina

 anche di questa aggiungerò la ricetta

Soutè di cozze

Spaghetti con le vongole

Gnocchetti alla sorrentina

nelle meravigliose cocottine che mi ha regalato Raro!
quanto sono belle!!!

Carciofi Fritti in pastella…..super!

Salame… di cioccolata

sembra vero! grazie Vale!

Pannacotta con Fragole in biscotto,

Tiramisù al profumo d’arancia e frutti di bosco 

e Pastéis de nata de Belém

Colomba di Adriano Continisio

buonissima davvero e morbidissima!

Grandi “magnate” insomma 🙂 in tutti i sensi! 🙂

Biscottini di S.Valentino 2012 :)


Beh, per due innamorati non serve la festa “comandata” per festeggiare e per scambiarsi pensieri d’amore, ma se serve anche a trovare un’altra occasione per preparare qualcosa per la propria metà, io ne sono felice! Visto che il mio Raro non era al top quel giorno, ho preparato i biscottini rustici deliziosi, quelli senza uova e senza burro di Soya, ma almeno qualche zuccherino l’ho messo per renderli più gioiosi! 🙂 Sempre buonissimi! Ho utilizzto gli stampini per le figure e il coltello per la scritta 🙂

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

Gingerbread cookies: it’s Christmas Time!


Finalmente ci sono riuscita quest’anno: ho preparato i biscottini decorati per i miei regalini! Erano anni che volevo farli, ma quando finalmente l’anno scorso ho trovato la ricetta di Stella, non ho fatto mai in tempo dovendo preparare l’impasto sempre un giorno prima della cottura e così mi passava l’attimo… però un passo avanti l’anno scoros l’ho fatto, comprando le formine dei biscotti dell’omino, la renna e l’alberello, così quest’anno non avevo scuse: mi son trovata avvantaggiata e non potevo non farli, nonostante i mille impegni!

Con tutta questa tiritera voglio dirvi Buon Natale, anche se con un po’ di ritardo…ma diciamo che deve essere un augurio valido per il periodo natalizio,  per ritrovare l’atmosfera magica del Natale, quella di quando eravamo piccoli e aspettavamo con ansia sul divano di casa Babbo Natale insieme ai nonni, mamma, papà e gli zii e sbarravamo gli occhi ogni volta che sentivamo suonare il campanello prima e sbattere la serranda dopo; quando prima di cena con mio cugino Ale aspettavamo un suo bacino sul balcone, sperando di incrociare almeno con lo sguardo la slitta guidata dalle renne; i canti intonati insieme e le poesie imparate a scuola recitate sul seggiolino davanti al presepe! Spero che abbiate riprovato le sensazioni dell’infanzia anche quest’anno e che le proviate  in ogni vostro altro Natale, se volete anche uno dei momenti di raccoglimento familiare tra i più rari.
Quest’anno certo mancava il Raro a festeggiare con noi questo Giorno, perchè malaticcio…ma spero che abbia sentito lo stesso la mia presenza come io la sua!

Mescolate in una ciotola tutti gli ingredienti solidi tranne lo zucchero (ho usato solo 50g di quello di canna perchè non ne avevo più) che farete fondere insieme al burro e al miele a fuoco bassissimo, fino a quando il composto non si sarà amalgamato.
Preparate ora una fontana con la farina -rompete l’uovo e sbattetelo un po’ tra le spezie;

versate ora il composto stiepidito nella fontana; impastate bene per ottenere una palla, tipica della frolla. Riponete in frigo in una bustina di cellophan per almeno 24 ore.

Il  famoso “giorno dopo”,  accendere il forno a 180°, stendere la sfoglia ruotandola di un quarto di giro ogni volta su un piano infarinato per avere su tutta la superficie uno spessore di 3-4 mm e ricavatene le forme.

Infornate per 8 minuti con forno statico (ventilato se inserite più teglie insieme, in quel caso abbassate a 160°C); aspettate qualche istante e trasferire i biscotti su una griglia per farli freddare bene.

Una volta freddi (in foto sono tutti i biscotti venuti con una dose di frolla) decorarli a piacere; io ho usato sia una glassa con l’albume (250g zucchero a velo + una goccia di limone + un albume montato a neve a cui ho aggiunto lo zucchero a velo), sia una glassa all’acqua semplicemente con zav e qualche goccia di limone e acqua necessari ad ottenere un composto omogeneo, non troppo liquido nè duro, ma giusto per poter scrivere con un cartoccetto 😉

Biscotti sfiziosi, gustosi, diversi dal  solito perchè speziati, ma secondo me al punto giusto, diminuirei giusto un pelino di zucchero visto hce con la glassa si addolciscono ancora… ma sono più che promossi!

e sono diventati anche segnaposti di Natale, avendo fatto prima di cuocerli un forellino per poter far passare il nastrino in seguito 🙂

Ancora Auguri e Buone Feste!

Le girandoline con la nutella del 1° Maggio – frolla di ricotta


Il Primo MAggio a casa di Max ho portato le Girandoline con la nutella come promesso, e visto che hanno riscosso molto successo sia per il loro aspetto “coreografico” che per il loro guuuuusto vi metto la ricettina di Emilia77

 

Ingredienti:100 gr. di burro

200 gr. di ricotta
100 gr. di zucchero
325 gr. di farina
1 cucchiaino di lievito per dolci

Per farcire e guarnire:

nutella
gocce di cioccolato

Montare il burro ammorbidito, la ricotta e lo zucchero e, una volta formata una crema liscia, aggiungere la farina setacciata e a pioggia formando una palla.
LAsciar riposare in frigo per 1 ora. (io stavolta l’ho lasciata tutta la notte, ma come la frolla classica in realtà più è fredda e meglio è!!)

Stendere la frolla in una sfoglia sottile di ca 2mm e ritagliare dei quadrati di ca 6-7 cm di lato, incidere gli angoli senza arrivare fino al centro, mettere un cucchiaino di mutella (io stavolta ho usato cioccolato al latte delle uova di Pasqua sciolto) e in ultimo portare verso il centro gli angoli alternandoli proprio per formare la girandola, premere leggermente al centro e fissare con una goccia di cioccolato (o con smarties, mandolra, nocciola, quello che volete!)

Mettere in forno a 170°C x una 15ina di minuti, o cmq fino a doratura, ma attenti che gli angoli essendo pià sottili tendono a bruciare facilemnte!

sfornare, far freddare unpo’ e cospargere di zucchero a velo e…..ora la parte più bella: MANGIARE!!!

girandole_nutella

con lo stesso impasto ho preparato anche questi 🙂

anche questa ricetta partecipa al contest di Cle