Puppy Dog Cake: un cagnolino per Noemi


Se fossi gatto? Miao.
Se fossi cane? Bau.
Se fossi tardi? Ciao.

E’ così che diceva  Quelo, il personaggio interpretato da Corrado Guzzanti, ve lo ricordate?

torta cane noemi (21)

Beh Noemi è una ragazzina dolcissima, ah, la stessa Noemi del tronchetto di Natale :), è amante dei cani, conosce tutte le razze, talento che le invidio, con me non c’è proprio verso! Così quando mi ha chiesto una torta panna e crema al cioccolato con un cane, magari un Golden Retriever lì per lì ho fatto un’espressione a punto interrogativo.

Quando le ho detto che stavo pensando proprio alla torta a forma di cane e che l’avrei posizionato sdraiato, a come rendere il pelo ecc lei è rimasta assolutamente sbalordita, non avrebbe mai pensato che potessi realizzare un cane intero, proprio la torta con questa forma, lei sperava anche soltanto un cagnolino sopra alla torta.

e invece a sua detta gli “mancava solo la parola”, mi ha telefonato appena ha soffiato le sue dodici candeline stupefatta e felicissima del suo cagnolone! Potete immaginare anche la mia gioia al suo

“Laura, ma è bellissimo sembra vero!!!!” ❤

Pasta matta
Crema pasticciera al cioccolato, la classica con 400g di latte, con aggiunti 50g di cioccolato fondente al 50% a cottura ultimata, ancora calda
latte alla vaniglia per la bagna
Panna montata zuccherata
Ganache al cioccolato bianco di Santin
cioccolato fondente fuso per i dettagli
colorante avorio
pdz

ho cotto la base in più teglie, per il corpo ho usato la sfera e una teglietta (usa e getta 4pax)

cane noemi

Dopo aver tagliato le basi in 3 strati le ho farcite con crema al cioccolato sullo strato di sotto e panna montata sopra. Ho ritagliato gli estremi del rettangolo per formare dei triangoli che ho poi sfruttato per le orecchie e 2 zampe, per le altre 2 zampe e la coda ho usato l’altra base già cotta.

torta cane noemi-001

Ho poi  aggiunto le zampe e la coda e infine ho ricoperto con la ganache, spalmandola con una spatolina appena bagnata per permette alla crema di ataccarsi per bene altrimenti non si riesce ad attaccare alla base ma si riporta via con la spatola stessa.

cane noemi-002

e con altra ganache ho creato il pelo dando un po’ di luce, ombre e profondità con il colorante avorio

cane noemi-003

e con la pdz ho fatto il collare e l’etichettina

torta cane noemi (19)

il musetto

Laura ©Un'altra fetta di torta

torta cane noemi (21)

scusate le tante foto, ma non è stato un lavoretto di 10 minuti e via 😀

Torta con Barbie per Gaia


Ecco l’ultima grande fatica, beh sì per via del caldo e della stanchezza che porta con sè ci ho messo parecchio a fare questa torta e in più  è stata una grande prova per me, non avendo mai fatto una “Barbie Cake”. In realtà rispetto alle tante che si vedono in giro risulta molto più semplice, meno principesca o meglio, pomposa! Questa è una Barbie di classe mica no! Fiocco e dettagli del colore della collana, che riprendono la base della torta, il pavimento direi; corpetto con rosellina al petto e ricami di rosa per tutto il vestito 😀

Ma che bello riprendere in mano una Barbie, farle la pettinatura, il vestito dall’inizio…

https://lallina87.wordpress.com

Come dicevo ho trovato difficoltà a lavorare la pdz con il caldo, ero in cucina con la porta aperta per far passare un po’ di aria condizionata del salotto! E in più non è stato molto facile capire le quantità necessarie! Ovviamente colori femminili, proprio da “bambina” e da “femmina”, oltre che tipici del mondo di Barbie!

E’ una torta per una cinquantina di persone, in totale 6kg per un vassoio 30x40cm, richiesta dalla mamma di Gaia per festeggiare il suo sesto compleanno. E’ stata una sorpresa per la bimba perchè l’aveva vista alla festa di una sua amichetta e la voleva anche x sè, ma non sperava che la mamma riuscisse a procurargliela, e neanhce la mamma stessa, ma “c’è Laura che la fa” ha detto Cristina, la proprietaria della scarpa e mamma di Valerio di “Angry birds” 🙂 e così mi sono messa all’opera!

Barbie-001

La base è la Pasta Matta (4 dosi!!)
Crema simil ferrero rocher e crema milleusi senza uova per il ripieno
circa 400g di pdz e circa 400g per il Krispie treat per il vestito e circa 1kg per la base!

barbie

DSC_1392

Torta a due piani e cupcakes con fiori e cuori per Mary e Gin


Eccomi qui, a raccontare di questa torta: per me una grande prova infatti ero di un’ansia e nervosismo che stranamente tra me e Raro ci siamo scambiati i ruoli: lui calmava me! Hehe!

La mamma della festeggiata mi fa avere un disegno della torta che Maria Vittoria vorrebbe: due piani ricoperti di pasta di zucchero rosa, e fiori e cuori con la scritta dei nomi suo e della sorellina (festeggiano lo stesso giorno, cariiiina questa coincidenza!) in fucsia.

Come ho detto ero molto in tensione, ci tenevo particolarmente che riuscisse bene e ovviamente non rovinare la festa alle due piccole grandi bimbe!

Torta per circa 35 persone

piano di sopra diam 15cm – 1kg e un po’
paino di sotto diam 25cm – 2,5 kg

sono due morette farcite con crema simil ferrero rocher e crema al latte rivestite con mmf rosa. Nella torta di sotto ho infilato 5 togo per sostenere la torta di sopra!

decorazioni in pdz, compresi i fiorellini.

E in più anche 35 cupcakes – 2kg

Decorati con il frosting all’italiana, metà bianco con qualche cucchiaio di cocco disidratato e metà al cioccolato, credo fossero da svenimento!

e decorati con i soggetti della torta

e Qui insieme alla festeggiata, rimasta a bocca aperta ed io felicissima della reazione! Hanno detto che era bellissima e buonissima, cosa potevo chiedere di più?

Auguri Maria Vittoria e Ginevra!

…about my 25th birthday…la mia Torta Fragoline!


Eh sì, giorni intensi quelli intorno al mio compleanno, tra preparazioni della torta, ansia per la torta, ansia e preparazione per il gran corso di cui parlerò poi, sto ancroa metabolizzando!, lavoro, giri, ingredienti e scatola torta ovviamente manscanti all’ultimo minuto….ma devo dire che DI QUEL CHE C’ERA NON MANCAVA NIENTE 🙂 diceva sempre così il mio nonnino!

Volevo riprovare la pasta di zucchero, voleo usare le fragole, le prime per quanto mi riguarda, ma non ho resistito al mercato, nonostante non siano ancora le vere fragole! Per cui per ovviare al problema le ho condite con abbondante limoncello, e la mia amica Paola astemia (non me lo ricordavo) se n’è accorta 😀 ops, peço desculpa! fruttosio e poi il loro succo con cui poi ho fatto la bagna di una simil chiffon con 2 uova, mentre lo strato di base era ecomposto dalla base del cheesecake (crumble con il burro).

E poi via di frosting all’italiana al limone e fragole fresche!

Grazie mille a tutti i miei amici storici, al mio Amore, alla mia Tesora e alle mie Meninas che hanno partecipato alla serata di venerdi, una giocata al Dr. Why come da tanto non si faceva e una parziale vittoria con premio di patatine per la squadra n° 8!! olèèèè!

Ma ora basta con la suspence, vi lascio alla mia tortina, ina….3kg di bimba/bestiolina per 15 persone, diametro 25!

  • Simil chiffon
  • frosting all’italiana al limone
  • base del cheesecake (200g biscotti e 80g burro fuso)
  • 500g  fragole, condite con limoncell oe fruttosio (succo della bagna)
  • 500g + decorazioni di pasta di zucchero fatta da me
  • Biscotti rustici deliziosi decorati con la ghiaccia per i bordi

 Aspetto anche le foto della mia Tesora!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Torta Angry Birds per Valerio!


Eccomi qui! E ecco anche la mia ultima fatica e creatura: la torta di Angry Birds per Valerio, che compie proprio oggi 5 anni! Com’è cresciuto negli ultimi 5 mesi, figuriamoci i genitori, nonni e zii che l’hanno visto nascere! Per questo bambino vivacissimo e gioiosissimo quindi ho preparato questa torta, con il tema di Angry Birds da lui scelto! Beh sì, ha già le idee molto chiare 🙂

 ho usato 1 dose di Simil Chiffon Cake al cacao in teglia da 26cm, ma omettendo il succo e la scorsa di arancia e usando solo latte (e l’aroma limone home made
doppia dose di crema al latte di Nanny, usando però al posto della farina metà maizena e metà amido di riso e panna vegetale
gocce di cioccolato, codette
125ml ca di bagna con latte e nesquick

per le decorazioni:
500ml ca di panna vegetale zuccherata
smarties selezionate 😀
200g di togo al cioccolato al latte
200g di togo al cioccolato biancho
ca 1dose di ghiaccia reale di Valentina Gigli
colorante rosso, nero, giallo e verde in polvere e in gel
ca 100g cioccolato fondente temperato
rivestimento del vassoio con Gomma crepla lavabile verde
nastro nerodi rafia

per la ghiaccia reale:
70g di albumi (di due uova medie ovito)
430g ca di zucchero a velo
mezzo cucchiaio di succo di limone

montare insieme gli albumi con il limone e lo zucchero (io con la planetaria, se usate un frullino meglio averne 2 o fare una pausa dopo 10 minuti per non rischiare sdi fonderlo!!!) fino a triplicarne il volume, alzando poi la frusta a filo deve rimanere il ricciolo verso l’alto bello spumoso. Coprire il contenitore con carta assorbente umida x mantenerne la morbidezza!

peso finale 2,5kg, per circa 20 bambini, la base da sola pesava 1kg!!!

Per il montaggio della torta (il giorno prima della consegna) mi sono aiutata di nuovo con la tecnica descritta qui, aiutandomi con il cerchio apribile:

l’ho farcita, aggiungendo anche codette nella crema e sopra sperando che con il taglio della fetta si vedano i colori 🙂

quindi non appena ho finito di montare la torta mi sono occupata delle decorazioni, che mi preoccupavano un po’, ma mi sono divertita tantissimo a giocare con i colori! Ho usato infatti la tecnica di *Barby* “Disegnare con la ghiaccia”: ho disegnato il soggetto, ho messo poi la carta forno sul foglio disegnato e con un cartoccetto e il cioccolato fondente temperato ho ricalcato il disegno facendo un contorno piuttosto spesso per poter poi poter contenere la ghiaccia colorata versata con un cucchiaino e sistemata con uno stuzzicadenti, come anche insegnato dal corso della Gigli!
Solamente dopo un giorno di frigo ho potuto togliere la torta dall’anello per porla sul piatto da portata (rivestito con la crepla verde, lavata e lavabile) per passare alla decorazione!

Dopo aver montato la glassa quindi, l’ho distribuita in bicchieri e ho aggiunto il colorante in polvere rosso per  la parte pennuta, in gel giallo per il becco e una punta di nero per la pancia, in gel verde per il pratoe liquido blu per la scritta, realizzata allo stesso modo del disegno, usando il font del gioco!

ho lasciato asciugare per un giorno intero per esser sicura che seccasse bene e poi ho applicato sulla torta terminando le decorazioni con le smarties, ciuffetti di ghiaccia verdina x simulare il prato e i togo per la staccionata, tentando così di riprendere i colori e lo sfondo principali del gioco/personaggi! Eccola con dietro ancora gli attrezzi del mestiere 😀

Devo dire che la completa soddisfazione l’ho avuta soltanto quando ho saputo i commenti sia di Cristina che di Valerio! Grazie per questa opportunità e Auguri Valerio!!!

Torta fresca con crema al limone e alle pesche


 …per Raro!

Ed ebbe inizio l’epopea della torta per il compleanno del Raro, questa secondo i suoi gusti, con tanto di lista di ciò che doveva e non doveva essere nella torta………. mentre questa secondo i miei di gusti 😀

No: frutta secca, kiwi, cioccolato, frolla, o biscotti,

Sì: frutta tranne kiwi, crema al limone (la sua preferita), crema alla pesca, colori rosso, bianco e giallo, gelatina e PANNA (me ne ha fatto comprare 1 LITRO!!!!), pds alto max 3cm ma torta finale altissima, quindi tutta crema!

Piccolo particolare, la panna assolutam crema di latte e non vegetale, altro dettaglio, l’avremmo mangiata in un parco…………… (il Quercus Village il parco avventura, nel cuore del Bosco di Macchia Grande di Manziana  dove avremmo festeggiato Riccardo, con un altro picnic con barbecue 😀

Cmq…inizio a fare le creme, farcisco la torta e già sembravano un po’ liquidine, ma vabbè…si addenseranno….quindi monto la torta nell’anello nel pomeriggio, e…verso le 2 di notte sbircio nel frigo, apro l’anello per poterla decorare e farla stare poi il resto in frigo ma……..le creme iniziamo a strabordare!!!! PANICOOOOOOOOOOOOOOOOO, metto tutto in freezer e porto la torta decorata solo in superifcie al parco…… per fortuna domenica non si schiattava come i giorni precedenti, e abbiamo potuto mangiare la torta tipo semifreddo, anche se senza decorazione.

TORNANDO ALLA TORTA….

Comunque per chi volesse un altro spunto per torte fresche, questa è l’ideale!!

psd da 4 uova di mirianas

crema al limone senza latte con panna di mammu

crema alle pesche con panna da una ricetta di nightfairy

fettine di pesche sciroppate (fatte in casa da Raro)

scritta in pdz setosa al miele

Questo slideshow richiede JavaScript.